News

Peronaci Srl - Pavimenti in resina - Impianti sportivi - Coperture - Campi da gioco

Terra Battuta

Il piacere della terra battuta senza gli inconvenienti

Oggi è possibile godere del piacere di un campo da tennis in terra battuta senza però gli inconvenienti che presenta questa superficie.

Quali vantaggi avrete?

- No rifacimento annuale
- Utilizzo del campo tutto l’anno
- Utilizzo del campo simile alla terra battuta tradizionale
- ITF = medium slow

Ecco le fasi di lavorazione:

Asporto delle righe di gioco del campo da tennis, rullatura con rullo adeguato della superficie in terra rossa (1) fino a completo assestamento.

 

Formazione di conglomerato bituminoso tipo binder chiuso (2), di apposita granulometria, spessore cm. 5, steso a caldo secondo le dovute livellette, eseguito a mano con regoli indeformabili o con macchina vibrofinitrice a controllo elettronico, compresa la rullatura con rullo di peso adeguato; inclinazione 0,5% – 1%, oppure CLS con rete elettrosaldata e finitura elicotterata.

Stesura della Colla Poliuretanica , mono o bicomponente, su tutta la superficie (3). Posa dei rotoli, pavimentazione sportiva sintetica Indoor-Outdoor composta da tappeto agugliato con disegno tridimensionale, nella direzione di gioco 36,00 ml accostandoli perfettamente ed incollandoli attentamente, attraverso un perfetto rullaggio (cilindro metallico da 40/80kg) evitando rigonfiamenti e sollevamenti (4).

Posa delle linee di gioco , larghezza cm.5, in PVC incollate direttamente sul tappeto (5).

Posa dell’intaso CLAY (6) sul tappeto, la Terra Battuta deve essere applicata in ragione di ca. 7kg/mq fino a raggiungere il livello delle linee di gioco, spessore ca. mm.2.